Mix di riso, miglio e quinoa con code di gambero speziate

Amo le ricette speziate… ma non eccessivamente! Tra le altre cose, per motivi di allergie, evito i ristoranti orientali e, a volte, per togliermi qualche voglia, mi lancio in esperimenti! Questo di oggi è riuscito, perciò lo condivido con voi!

Si tratta di un di riso con miglio e quinoa (al quale potete sostituire un basmati) con code di gambero cotti con un mix di spezie da me bilanciate. Il curry contiene già lo zenzero ma ho voluto intensificare la nota fresca aggiungendone altro. La lieve nota acida dell’emulsione al latte di kefir va a contrastare delicatamente la dolcezza dei gamberi.
Se vi piace, non avete il problema delle allergie e preferite avere un gusto più intenso, potete sostituire il sale con della salsa di soia.

INGREDIENTI (per 4 persone):
500 gr di code di gambero;
350 gr mix di riso, miglio e quinoa;
1 bicchierino di vino bianco;
1 cucchiaino di curry;
1 cucchiaino di zenzero;
1 cucchiaino di paprika dolce;
2 cucchiaini di erba cipollina;
La punta di un cucchiaino di pepe nero;
300 ml di latte di kefir;
Q.b. Olio e.v.o. e sale grosso aromatizzato al limone (o sale normale).

PREPARAZIONE:
Cominciate pulendo i gamberi accuratamente. Se avete optato per dei gamberi surgelati, lasciateli decongelare prima di utilizzarli, in modo da evitare che facciano troppa acqua in cottura.
In una padella fate scaldare un giro d’olio con lo spicchio d’aglio in camicia, dopo averlo schiacciato col coltello. Attenzione a non farlo bruciare. Quando sarà dorato toglietelo e versate in padella i gamberi.
Fateli saltare qualche istante perché prendano lentamente calore e sfumateli col vino bianco, mantenendo la fiamma vivace. Una volta sfumato l’alcool, abbassate il fuoco e lasciate andare per un paio di minuti. Poco prima di spegnere versate il mix di spezie e mescolate bene.

Mettete a bollire l’acqua per il riso. Nel frattempo, in un boccale adatto al frullatore a immersione, inserite 12/13 gamberi, il latte di kefir, due cucchiai di olio extravergine e un pizzico di sale aromatizzato al limone (in alternativa va bene del normale sale) e create un’emulsione, frullando per max una quindicina di secondi.

Una volta messo a cuocere il riso, potete ridurre in pezzi i gamberi, sfrangiandoli con le mani. Si tratta di una scelta personale. Ho preferito farlo per dare vita a un piatto più legato e corposo. Naturalmente potrete lasciarli interi.


Accendete il fuoco sotto la padella dei gamberi e quando manca un minuto al termine della cottura del riso, trasferitelo nella padella e amalgamate il tutto aggiungendo, a scelta, un filo d’olio. Spegnete e impiattate completando il piatto con l’emulsione e guarnendo a piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *