Cudduraci

I Cudduraci sono dolci tipici pasquali reggini,  preparati con una pasta simile alla frolla.
Possono essere realizzati in svariate forme, ma tutti con una caratteristica fondamentale: la presenza dell’uovo sodo al centro del dolce.
Anticamente, i cudduraci erano una sorta di pane da viaggio, non dolce, farcito di uova.
Una tradizione ormai scomparsa, voleva che le fidanzate (“zite”) preparassero cudduraci a forma di cuore, con tante uova sode, al proprio promesso sposo, come simbolo d’amore.
I Cudduraci sono preparati anche per essere regalati a parenti e amici e per molti sono una presenza immancabile alla tradizionale scampagnata del cosiddetto “Pascuni”, ovvero la Pasquetta.

INGREDIENTI:
500 gr di farina 00;
500 gr di semola;
400 gr di zucchero;
Una bustina di lievito per dolci;
Due bustine di vanillina;
5 uova;
250 gr di margarina (o burro);
12 uova sode;
Un tuorlo e latte per spennellare.

PREPARAZIONE:
In una terrina mischiate le farine con gli ingredienti secchi: zucchero, lievito e vanillina. Aggiungete le uova e iniziate a impastare e poi, gradualmente, unite la margarina ammorbidita, in piccoli pezzi. Impastate finchè non avrete ottenuto un impasto liscio e omogeneo.
Per facilitarvi la lavorazione, potete far riposare per un po’ la pasta in frigo, coperta da una pellicola.

Preriscaldate il forno a 200°.
Stendete la pasta col mattarello, dandole uno spessore di 4/5 millimetri e la forma che preferite. Ponete al centro della forma un uovo sodo e fermatelo con delle strisce di pasta che potrete mettere a incrocio sull’uovo stesso o in qualsiasi modo vi suggerisca la fantasia.


Ponete i Cudduraci su una teglia foderata con carta forno, spennellate con uovo e latte e infornate per 15/20 minuti, tenendo anche conto del loro spessore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *