Dolcetti “Cuor di Mela”

Per preparare questi deliziosi dolcetti mi sono ispirata ai “cuor di mela” del Mulino Bianco, che adoro. Essendo lavorati a mano, la loro dimensione tenderà a essere più elevata rispetto a quella degli originali.
E del sapore che dire? 😋
Beh, provate a farli e lo scoprirete…

Per la realizzazione di questi dolcetti ho utilizzato mele da coltivazione biologica grazie alla collaborazione con “Biocity km0, la campagna a domicilio”.

INGREDIENTI per circa 20 dolcetti:
Per il ripieno:
250 gr di polpa di mele;
150 gr di zucchero di canna;
Un bicchierino di acqua;
Un cucchiaino di succo di limone.

Per la pasta:
300 gr di farina;
100 gr di zucchero semolato;
Una bustina di vanillina;
8 gr di lievito per dolci (mezza bustina);
150 gr di burro morbido (o margarina);
Un uovo medio;
Un pizzico di sale.

PREPARAZIONE:
Riducete le mele, sbucciate e pulite, a dadini, versatele in un pentolino insieme all’acqua, allo zucchero di canna e al succo di limone. Portatele a ebollizione e abbassate la fiamma. Lasciate cuocere per circa mezz’ora, finché la il composto non si sarà gelificato, grazie alla pectina presente nelle mele, dando vita a una confettura fragrante e dal colore ambrato che farete raffreddare a temperatura ambiente.In una terrina mettere farina, zucchero, vanillina e lievito, mischiate il tutto e aggiungete l’uovo e il burro ammorbidito, impastando con rapidità. Quando si sarà formato un panetto liscio e omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare per almeno mezz’ora in frigo.

Trascorso il tempo necessario, preriscaldate il forno a 200° e foderate una teglia con della carta da forno.

Con la pasta formate tante palline delle dimensioni di una noce. Con ogni pallina procederete stendendo la pasta, adagiando al centro un cucchiaino abbondante di confettura di mele e richiudendo i lembi: prima, facendo rotolare l’impasto tra le mani e, poi, schiacciandolo delicatamente.

Stendete i dolcetti sulla teglia e infornate a 200°, forno statico, per circa 15 minuti e comunque finché i dolcetti non saranno ben dorati.

La tentazione di assaggiarli appena sfornati sarà forte, ma attenzione al ripieno incandescente!!! 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *