Due Primi ai Carciofi

Con una sola base, che ha per protagonista il carciofo, ho preparato il condimento per due diversi primi piatti: un cremoso piatto di pasta e un corposo risotto. Voi quale preferite? 

INGREDIENTI per il condimento:
8 carciofi;
Un dado vegetale;
Olio extravergine d’oliva.

PREPARAZIONE:
Pulite i carciofi tagliando le cime ed eliminando le foglie più esterne. Tagliateli in quarti, ripuliteli dalla peluria interna (fieno) e, mano a mano, immergeteli in acqua fredda con del succo di limone per prevenirne lo scurimento per ossidazione.
Metteteli con un filo d’olio in una pentola a pressione, saltateli per qualche minuto e aggiungete dell’acqua fino a coprirli. Unite il dado vegetale (io scelgo quelli senza glutammato e a basso contenuto di sale) e sigillate la pentola col coperchio. Quando i carciofi giungeranno a ebollizione, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 10 minuti.

Orecchiette Vellutate ai Carciofi

INGREDIENTI per 4 persone:
Carciofi;
350/400 gr di orecchiette (o formato a scelta);
Una noce di burro;
4 cucchiai di parmigiano grattugiato;
Prezzemolo tritato.

PREPARAZIONE:
Mettete a bollire l’acqua per la pasta e versate i carciofi cotti in un contenitore coi bordi alti. Frullateli con un mixer a immersione e setacciate il composto con un colino per eliminare le parti fibrose del carciofo.
Quando l’acqua bolle, salatela e versate la pasta. Una volta cotta e scolata, versate la pasta nuovamente nella pentola, aggiungete il condimento con una noce di burro e il parmigiano, mescolate per qualche istante e impiattate terminando con del prezzemolo finemente tritato.

Risotto ai Carciofi

INGREDIENTI per 4 persone:
Carciofi;
350 gr di riso Carnaroli;
2 lt di brodo vegetale molto caldo;
Una noce di burro;
8 cucchiai di parmigiano grattugiato;
Prezzemolo tritato.

PREPARAZIONE:
Per preparare il risotto vi consiglio di usare sempre una pentola antiaderente, ampia, coi bordi alti e che NON sia d’acciaio.
Versate i carciofi, precedentemete cotti, nella casseruola dove cuocerete il risotto, accendete il fuoco e, quando il liquido si sarà ristretto, aggiungete il riso, che tosterete lasciandolo insaporire coi carciofi. Avendo cura di non bruciacchiarlo, quando lo sentite scricchiolare, avviate la cottura versando il brodo molto caldo. Mescolate per distribuire il liquido e lasciate andare a fuoco basso, finché il riso non richiederà altro brodo. Sarà sufficiente mescolare solo ogni volta che aggiungerete brodo, questo per evitare un rilascio troppo rapido di amido che darebbe un risultato colloso.
A cottura ultimata (circa 15 minuti), spegnete il fuoco e mantecate il riso col burro e il formaggio e completate con del prezzemolo tritato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *