Gnocchi di Semola Freddi con Pomodorini e Funghi Porcini

Per questo primo piatto freddo avrei preferito preparare un altro formato di pasta, magari maccheroni o strascinati, ma l’elevato grado di umidità e il caldo mi hanno imposto una scelta rapida e poco problematica!
Naturalmente potrete scegliere il formato di pasta di semola fresca che preferite tra la più svariate possibilità che ormai ci offre il banco frigo dei supermercati o prepararla voi in casa, come spesso preferisco fare io.

In questo condimento ho voluto coniugare i profumi tipicamente estivi di pomodori e basilico con il sapore intenso del re dell’autunno: il Porcino.

INGREDIENTI per 4 persone:
350 gr di pomodorini (pachino o datterini);
30 gr di funghi porcini essiccati;
Uno spicchio d’aglio;
Olio extravergine d’oliva;
Zucchero e Sale q.b.;
4 cucchiai di parmigiano grattugiato;
Basilico fresco.

Per la pasta:
400gr di farina di semola;
200 ml circa di acqua tiepida.

PREPARAZIONE:
Iniziate preparando gli gnocchi. Ponete la farina in una terrina e aggiungete gradualmente l’acqua, impastando. Il quantitativo di acqua é indicativo e dipende da diversi fattori, tra cui il tipo di farina utilizzato e il grado di umidità atmosferico, pertanto aggiungetela gradualmente.
Ricavate un panetto, liscio e omogeneo, dal quale creerete un cordone. Tagliatelo in piccoli tronchetti che abbiano la stessa dimensione tra loro e procedete a realizzare gli gnocchi, rigandoli con l’apposito attrezzo o, in mancanza, trascinandoli sui rebbi di una forchetta.
Disponete gli gnocchi su una spianatoia ampia e infarinata per evitare che si attacchino tra loro.

Mettete i funghi in poca acqua tiepida, a reidratarsi, mentre lavate e tagliate i pomodorini.
In un giro d’olio ben caldo fate dorare uno spicchio d’aglio. Strizzate i funghi senza buttare via l’acqua in cui li avete ammollati.
Se necessario, tagliateli per ridurne le dimensioni e metteteli in padella, ricordando di rimuovere l’aglio.
Dopo qualche secondo, aggiungete i pomodorini e la punta di un cucchiaino di zucchero, per contrastarne la parte acida. Attraverso un foglio di carta da cucina piegato in due, filtrate l’acqua dei funghi, per eliminare eventuali residui, e versatene un po’ nella padella per procedere alla cottura. Basteranno 5/6 minuti perché sia pronto il condimento della pasta. Poco prima di spegnere, salate e aggiungete il parmigiano e qualche foglia di basilico. Mescolate il tutto e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

Per la cottura degli gnocchi, saranno necessari dai quattro ai sei minuti, in base alle loro dimensioni. Una volta cotti, scolateli e lasciateli raffreddare su un piatto da portata ampio o un vassoio, dopo averli mescolati con un po’ d’olio.

In cucina sono molto meticolosa e mi piace equilibrare sapori e consistenze. Armata di pazienza ho eliminato dal condimento le pellicine dei pomodori ormai quasi del tutto staccate dalla polpa. Ho preferito che il sugo fosse corposo e vellutato senza la presenza di parti fibrose. Naturalmente è una scelta personale, a seconda che si voglia un risultato più rustico o delicato.

Quando pasta e condimento saranno completamente raffreddati, uniteli e servite con l’aggiunta di basilico, per un tocco di freschezza in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *