Le Biete – BioCity Km0 – Rollè Glassato

Questa settimana BioCity mi ha consegnato delle freschissime biete, ma ho voluto utilizzarle per qualcosa in più di un semplice contorno.

La bieta o bietola è una pianta nativa europea, molto diffusa lungo tutto il nostro continente e particolarmente presente, anche come pianta spontanea, nei paesi che si affacciano sul Mediterraneo.
La bieta è ricca di vitamina A, C e K nonché di acido folico, che aiuta a metabolizzare il ferro. L’alto contenuto di sali minerali (in particolare di calcio, magnesio e potassio) aiuta a combattere l’osteoporosi e la sua ricchezza di fibre migliora l’attività digestiva.
Si tratta di una varietà di barbabietola da orto diversa da quella da zucchero e che si divide in due tipi: la bietola da coste, con foglie verde scuro e con le coste, bianche, molto lunghe e spesse e la bietola da foglie, con coste più piccole e sottili e prevalenza di foglie verde accesso.

Oggi le biete diventeranno un delicato ripieno per un rollè glassato di carni bianche.

INGREDIENTI:
500 g di bieta;
100 gr di formaggio spalmabile;
300 gr di petto di pollo tritato;
300 gr di fesa di tacchino tritata;
Un uovo;
Sale;
Un cucchiaino di maggiorana.

Per la glassa:
2 cucchiai di aceto balsamico;
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
Un cucchiaio di succo di limone;
Sale;
Un cucchiaino di maggiorana;
2 cucchiaini di miele.

PREPARAZIONE:
Lavate accuratamente la bieta, tagliatela e saltatela in padella con un po’ d’olio d’oliva e il sale. Non è necessaria una lunga cottura, basteranno 10 minuti. Intanto preparate, in una terrina, l’impasto del rollè. Al pollo e al tacchino tritati aggiungete l’uovo, il sale, la maggiorana e impastate. Per ultimo aggiungete il pan grattato: il composto non dovrà essere molto asciutto onde evitare risulti stopposo una volta cotto.
In un contenitore adatto, versate la bieta, priva di liquidi, e il formaggio spalmabile e col frullatore a immersione riducete in una crema grossolana. Per assorbire l’umidità in eccesso potete aggiungere del pangrattato. La crema dovrà essere densa ma non compatta. L’intento è che rimanga come intingolo vellutato per il nostro rollè.

Mettete a bollire dell’acqua, lievemente salata, in una casseruola da arrosto o comunque abbastanza larga da consentire al rollè di immergersi completamente.
Sistemate su un tagliere un bel pezzo di pellicola sul quale adagierete l’impasto di carni e creerete il rollè. Stendete sia l’impasto che il ripieno in modo omogeneo avendo cura di porre il ripieno mantenendo dei margini che consentano di arrotolare senza fuoriuscite.

Con l’aiuto della pellicola, arrotolate, eliminando il più possibile l’aria all’interno. Se è necessario usate altra pellicola per avere un avvolgimento più “ermetico”. Chiudete il rollè alle estremità, con dello spago da cucina, come una caramella e trasferitelo nella pentola, aiutandovi col tagliere e con delicatezza. Lasciatelo cuocere per circa 15 minuti, girandolo a metà cottura. Intanto preriscaldate il forno a 200° gradi.

In una ciotolina preparate il composto per la glassatura: l’aceto balsamico, l’olio, il succo di limone, il sale, la maggiorana e il miele. Mescolate energicamente perchè si omogeinizzi la salsa e il miele si sciolga.

Trascorso il tempo necessario, sempre con molta delicatezza, trasferite il rollè dalla pentola a una pirofila. Cospargetelo in modo uniforme con la salsa per la glassatura e infornate, in forno statico, a 200° per 15/20 minuti.
Di tanto in tanto, non l’aiuto di un pennello, passate sull’arrosto il liquido depositato sul fondo della pirofila che diventerà, man mano, più vischioso.
Per un paio di minuti prima di sfornare, impostate il forno alla modalità ventilata per rendere il rollè più “abbronzato”.

One thought on “Le Biete – BioCity Km0 – Rollè Glassato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *