Maccheroni fatti in casa

Buongiorno! ☀️

Domenica in Calabria è sinonimo di pranzo in famiglia: ragù cotto per ore, polpette, pasta fatta a mano… e tra i formati di pasta che si possono realizzare in casa quello tipico calabrese è il maccherone.

I maccheroni calabresi hanno radici che affondano in un lontano passato; la loro notorietà è documentata dallo scrittore e illustratore britannico Edward Lear che, giá nel 1847, ne parlava nel suo libro “Diario di un viaggio a piedi – Reggio Calabria e la sua provincia”.

I maccheroni si preparano con farina di semola e acqua. Lo strumento per realizzarli era in origine un fustello di salice piangente che col tempo fu sostituito da uno speciale ferretto a sezione quadrata che tradizionalmente veniva dato alle giovani calabresi in dotazione nel corredo da sposa.

Considerando che non troppo tempo fa si usavano persino le bacchette degli ombrelli rotti, potrete sicuramente ovviare alla mancanza del ferretto specifico usandone uno da uncinetto. Il segreto per non avere difficoltà a sfilare il maccherone è di lavorare la pasta con una delicata pressione e l’aiuto di un po’ di farina.

In ogni zona della Calabria assumono nomi diversi: nel cosentino sono i fusilli, in Sila gli scialatelli, nel vibonese i fileja, nel reggino i maccarruni ‘i casa.
La produzione industriale, in alcuni casi anche artigianale, ha fatto si che i maccherorini calabresi siano conosciuti non solo in Italia, ma anche all’estero. Si possono trovare sia freschi che essiccati.
I condimenti riservati a questa pasta sono sughi molto ricchi e prevalentemente a base di carne (maiale, capretto, manzo).

INGREDIENTI:
500 g di farina di semola rimacinata;
250 ml di acqua molto tiepida.

PREPARAZIONE:
Impastate la farina con l’acqua tiepida, lavoratela e ottenete dei lunghi filoni dai quali ricavare dei tronchetti.
A questo punto armatevi di molta pazienza! 😊
Ogni tronchetto va avvolto intorno al ferretto e tirato per darne la forma caratteristica.
Quando sfilate il maccherone dal ferretto prestate attenzione a non esercitare troppa pressione onde evitare di tappare il caratteristico foro!
Stendete la pasta su un piano cosparso di semola o farina ed evitate che i maccheroni si attacchino tra loro.
Vanno cotti in abbondante acqua salata per circa 5 minuti. Dovrete tenere comunque conto dello spessore della pasta per individuare il giusto tempo di cottura.
Scolate e condite con il sugo che preferite.

One thought on “Maccheroni fatti in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *