Mousse di Zucca

Per la preparazione delle mousse risulta perfetta la tecnica di cottura a bagnomaria che consiste nell’immersione del recipiente che contiene il cibo da cuocere nell’acqua calda. Si può effettuare su fiamma o in forno.

Inoltre, per la realizzazione di questa ricetta, consiglio di stufare la zucca e non di bollirla in modo da evitare un eccesso di acqua e una consistente perdita delle qualità organolettiche di questo meraviglioso ortaggio.
Un altro metodo per cucinare la zucca è quello al forno, disponendola su una teglia, a fette di un paio di millimetri di spessore, salate leggermente e infornate a 200° per 10/15 minuti.

INGREDIENTI:
800 gr di zucca (sbucciata);
3 uova;
200 ml di latte;
150 gr di pangrattato;
Noce moscata (opzionale);
Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:
Tagliate a cubetti la zucca e mettetela in una casseruola con l’aggiunta di un filo d’olio e il sale che aiuterà a tirare fuori l’acqua naturalmente. Accendete il fuoco e, quando la zucca avrà preso calore, abbassate la fiamma, coprite con il coperchio e mescolate di tanto in tanto avendo cura che ci sia sempre sufficiente umidità perché la zucca non bruci. Se necessario aggiungete poca acqua durante la cottura.
Serviranno 10/15 minuti, in base allo spessore della zucca, perché sia cotta. Naturalmente ve ne accorgerete dalla sua consistenza. A fine cottura aromatizzate con un tocco di noce moscata.

Una volta cotta potrete decidere di schiacciare la zucca con una forchetta per ottenere un risultato più grossolano o di frullarla/setacciarla per una consistenza più vellutata. Io ho optato per la seconda scelta e ho realizzato una purea con l’aiuto del frullatore a immersione.

Dopo aver lasciato raffreddare la zucca unitela, in una terrina, con le uova leggermente sbattute nel latte, il sale, un pizzico di pepe e il pangrattato.
Amalgamate il tutto e versate il composto in uno stampo per ciambella ben imburrato (o in uno in silicone).
Disponete lo stampo su una pirofila (o una teglia) di maggiore diametro e con le sponde alte. Riempite a metà la pirofila con dell’acqua per la cottura a bagnomaria e infornate a 200° circa (state sempre attenti al rapporto temperature/tempi!) per 40/50 minuti.
Una volta cotto, lasciate raffreddare prima di sformare.
Trattandosi di una preparazione molto delicata, potrebbe capitare che lo sformato si rompa, ma niente paura! Siate decisi nel rivoltare lo stampo sul piatto da portata e se capitasse qualche incidente la consistenza della mousse vi consentirà di compattare facilmente il tutto.
Guarnite con semi di papavero e un filo d’olio. Se gradite, potete aggiungere alla guarnizione qualche fogliolina di menta.

Portate in tavola a temperatura ambiente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *