Risotto con Scarola e Salsiccia

Questa ricetta è stata realizzata con prodotti biologici grazie alla collaborazione con “Biocitykm0, la campagna a domicilio”.

La scarola, o indivia riccia, è un prezioso ingrediente dalle molte e benefiche proprietà. Questa volta l’ho impiegata per preparare un corposo risotto, in abbinamento alla salsiccia.
I risotti sono il mio cavallo di battaglia e sono sufficienti pochi accorgimenti per ottenere un risultato da chef!

INGREDIENTI per 4 persone:
Un cespo di Scarola biologica;
500 gr di salsiccia;
350 gr di riso Carnaroli;
2 lt di brodo vegetale filtrato;
2 noci di burro (o margarina);
8 cucchiai di parmigiano (o grana) grattugiato.

PREPARAZIONE:
Lavate accuratamente la scarola dopo aver eliminato le foglie più esterne. Accertatevi che tutti i residui di terra siano stati eliminati con il lavaggio e tagliatela finemente.

In una casseruola ampia e antiaderente, che NON sia d’acciaio, mettete la salsiccia, privata del budello, e saltatela, senza aggiungere olio.
Successivamente, aggiungete la scarola e lasciatela appassire, mescolando di tanto in tanto. La sapidità della salsiccia consente di non salare ulteriormente la base del risotto.

Quando la scarola si sarà appassita e notevolmente ridotta di volume, abbassate la fiamma e versate il riso.
Senza mescolare, lasciate che si tosti un po’ e quando lo sentite “cantare”, ovvero produrre il classico scricchiolio, avviate la cottura versando del brodo caldo a coprire il riso. Mescolate brevemente e lasciate assorbire il liquido. Il riso non va mescolato molto per evitare che l’amido fuoriesca in fretta dando vita a un risotto colloso; sarà sufficiente mescolarlo solo ad ogni aggiunta di liquido, finché non sarà cotto.

Quando il riso avrá raggiunto la cottura ottimale, spegnete il fuoco, aggiungete le noci di burro,il parmigiano e mantecate.
Servite caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *