Strascinati Fatti in Casa alla ‘nduja

Gli strascinati sono una pasta fresca tipica della cucina pugliese e lucana. Si tratta di una pasta di semola, senza uova, così come si usa in tutto il meridione d’Italia; la sua forma è simile a quella delle orecchiette, ma più aperta e larga. La lavorazione originale prevede l’utilizzo di tre dita per trascinare la pasta, io ne utilizzo uno solo, in una versione più rapida e dalla forma più simile agli strascinati in commercio.

Per il condimento, potrà stupire, ma ho utilizzato solo ‘nduja! Ignoravo fosse uno squisito condimento per la pasta prima di assaggiare, tanti anni or sono, delle fantastiche penne alla Sagra della ‘nduja di Spilinga, paese del vibonese che dà i natali a questo caratteristico insaccato al quale dedicherò presto un articolo.

INGREDIENTI (per 4 persone):
400 gr di semola di grano duro;
300 ml (circa) di acqua tiepida.

Per il condimento:
3/4 cucchiai di ‘nduja.

PREPARAZIONE:
Ponete la farina a fontana e al centro mettete l’acqua che non verserete tutta, ma gradualmente e finché necessario per creare un impasto liscio e dalla giusta consistenza.
Una volta creato l’impasto, formate dei cordoncini di pasta e dei tronchetti di dimensioni uguali.
Ogni tronchetto andrà lavorato pressando un dito nella pasta e, appunto, trascinando per dar vita a una sorta di orecchietta più allungata.

Sistemate ordinatamente gli strascinati, su un piano infarinato o foderato con della carta forno, in modo che non si attacchino tra loro.

Mettete sul fuoco l’acqua per cuocere gli strascinati, salatela appena bolle, abbassate la fiamma e alzatela nuovamente, per far riprendere subito il bollore, dopo aver messo la pasta.  Si cuocerà in 5/6 minuti.

Prima di scolarla mettete da parte qualche mestolo d’acqua di cottura che vi servirà per mantecare la pasta con la ‘nduja.
Lasciate per qualche istante gli strascinati nello scolapasta, giusto il tempo necessario di mettere in pentola un paio di cucchiai di ‘nduja e un mestolo di acqua di cottura; lasciate sciogliere un po’ e versate la pasta. Gradualmente aggiungete altra ‘nduja, se e quanto vi sembri necessario. Mantecate bene per far consumare il fondo d’acqua e addensare il condimento.

Gli amanti del piccante avranno da leccarsi i baffi! 😉

N.B.: Dopo un piatto di pasta così strutturato, che lascia pienamente soddisfatti, si potrebbe chiudere il pasto con una fresca insalata di finocchi, spinaci e arance!

3 thoughts on “Strascinati Fatti in Casa alla ‘nduja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *